sabato 13 ottobre 2012

RIVOLUZIONIAMO!!!

Patto tra i cittadini e le cittadine italiane, partiti, movimenti e
associazioni per costituire le ASSEMBLEE SOVRANE DELLE COMUNITA'
-----------------------------------------------------------------------
Federate tra loro per realizzare

una Patria Sovrana, governata dal popolo.

( qui è pubblicata parte del documento- appello, il resto della documentazione lo trovate su : http://www.perilbenecomune.net/index.php?p=24%3A6%3A2%3A119%3A569 - dopo, chi è interessato può partecipare ai lavori di chi preparerà le ASSEMBLEE , su : http://www.facebook.com/groups/192614597540277/?fref=ts )

La situazione sociale, economica e culturale del paese è di estrema gravità.
La Costituzione Repubblicana, che è la nostra Legge Suprema, è inapplicata e con i trattati di Mastricht e Lisbona è stata sottomessa alla Commissione Europea; le decisioni finanziarie, sociali ed economiche vengono prese dalla Banca Centrale Europea, che è un organismo gestito dai grandi banchieri privati; la nostra politica estera e le nostre forze armate sono dirette dagli Stati Uniti d'America, che occupano l'Italia con le loro basi militari e gestiscono la NATO.
La globalizzazione dei mercati, voluta e gestita dalla grande finanza internazionale, unitamente alla sua fabbricazione e gestione, arbitraria e speculativa, delle monete e del denaro virtuale, stanno distruggendo la struttura produttiva del nostro paese, comportando un drastico aumento della disoccupazione e una significativa riduzione dei diritti dei lavoratori, dei servizi pubblici, sociali e socio assistenziali.
I partiti avvicendatisi alla guida del paese hanno dimostrato la loro supina accettazione di questo sistema, partecipando alla sua gestione, ci hanno fatto perdere la sovranità nazionale e popolare; hanno saccheggiato le casse pubbliche selezionando una feroce cleptocrazia; hanno stretto rapporti economici ed elettorali con la malavita organizzata; con la falsa ideologia del “libero mercato” hanno consegnato al potere finanziario la struttura produttiva, l'informazione, l'istruzione, il territorio, l'ambiente, la salute ed i servizi.
Le istituzioni che avrebbero dovuto essere i templi della democrazia (potere del popolo), sono state trasformate in mercato di favori, spartizione e saccheggio delle residue risorse pubbliche.

Noi partiti, movimenti, associazioni nazionali e territoriali, singoli cittadini e cittadine italiane, ci uniamo sotto i comuni obiettivi di :
- togliere la PROPRIETA’ DELLA MONETA alle grandi banche e darla al popolo, ripudiando il debito nella sua attuale composizione e dimensione;
- realizzare la SOVRANITA' DEL NOSTRO PAESE, energetica, alimentare, culturale, formativa, informativa, territoriale e politica, rendendolo libero di stabilire rapporti internazionali basati sulla coesistenza pacifica e sul reciproco interesse;
- rispettare l’art. 3 della Costituzione, riguardante le diversità razziali, religiose, ideologiche, sessuali;
- costruire un’Italia davvero unita e rispettosa delle diverse culture e popoli che la compongono, attraverso la piena autonomia territoriale delle Assemblee Sovrane delle Comunità, obbligatoriamente federate tra loro e che si doteranno del Parlamento del Popolo Sovrano.
CONTINUA A LEGGERE LA PARTE RESTANTE DI QUESTO DOCUMENTO E GLI ALTRI 2 DOCUMENTI : Quello di PBC, che precede l'elaborazione del Progetto delle Assemblee Sovrane delle Comunità e il testo della AUTODICHIARAZIONE che dovranno firmare tutte le persone per avere diritto di partecipare ai lavori e alle decisioni delle Assemblee Sovrane della propria Comunità.

Nessun commento:

Posta un commento

Condividi