venerdì 6 agosto 2010

Metalli pesanti e diserbanti: i danni corporei e ambientali

Sono anni che noi operatori del benessere , della medicina naturale, tecnici specializzati in metalli pesanti denunciavamo il pericolo e il danno ambientale, alimentare ed organico derivato dai metalli pesante e dalle nano particelle.


Oggi 29/07/2010 sulla Gazzetta Del Mezzogiorno si legge un articolo di  Fulvio Colucci
INQUINAMENTO KILLER CONTAMINATI ANCHE I BOVINI
vedi:
http://edicola.lagazzettadelmezzogiorno.it/olive/ode/GDM/LandingPage/...

Commento NdR: e nelle altre zone d'Italia come mai non si indaga?
perche' si scoprirebbero le stesse problematiche della zona di Taranto... e quindi  non sa' da fare

PERICOLO Piante OGM per produzione farmaci sul quotidiano di TRIESTE IL PICCOLO, il giorno lunedi 5 luglio 2010, si legge che il GOVERNATORE TONDO vuole individuare uin terreno dove seminare Riso OGM (modificato geneticamente) per produrre una molecola sintetica  anti-cancro.
In sostanza il Riso diventa un bio-reattore farmacologico che produce  molecole farmacologiche.....
L'assessore VIOLINO è d'accordo con lui.  Si prega pertanto di DIFFONDERE via INTERNET, e con preghiera di stampa su  volantini o altro, il presente DOCUMENTO SCIENTIFICO
del Prof. Pietro PERRINO,  del CNR di Bari:

FARMAGHEDDON - la minaccia delle piante OGM per produzione di bio-farmaci
Il RIASSUNTO di tale documento è scaricabile on-line dal  sito INTERNET "POLITAMENTE CORRETTO":
http://www.politicamentecorretto.com/index.php?news=25569


dott. Giuseppe Nacci - MEDICO CHIRURGO - specialista un MEDICINA NUCLEARE -
TRIESTE

DISERBANTE per il DECORO CITTADINO: FORSE NON TUTTI SANNO CHE
Una sempre più grande attenzione è riposta nelle etichette dei cibi che dai  più disparati supermercati raggiungono le nostre tavole.  Giustissimo! Ognuno di noi deve dare quest importanza alla propria salute e  a quella della propria famiglia. Ma siamo davvero sicuri che mangiar sano  basti a star bene quando girato l angolo dietro casa ci ritroviamo magari a salutare quel tal operaio intento a spruzzare non si sa bene cosa lungo la  via? Quell operaio lavora per il decoro cittadino e magari starà usando il
prodotto più in voga del momento il RODEO GOLD. Cos è il RODEO GOLD?  Il RODEO GOLD è un fitoregolatore eco-compatibile di nuova generazione  approvato dal ministero della sanità. Viene utilizzato da molte  amministrazioni comunali, ANAS e Ferrovie in quanto coniuga il risparmio di
tempo, risorse ed energie alla sua sicurezza.
Come da pubblicità:

  1. A basse dosi può essere usato per bloccare la crescita delle piante o solo la loro fioritura (nel caso specifico del controllo dei pollini allergizzanti, quando si usa per bloccare solo la fioritura senza   devitalizzare completamente le piante allergeniche) mentre se usato a dosi leggermente più alte può devitalizzare la radice della pianta raggiungendo la bonifica dell'essenza vegetale
  2. Il Rodeo Gold, dosato nel giusto modo, può arrivare al controllo di qualsiasi specie vegetale, sia essa erbacea sia arborea, permettendo quindi all'operatore di effettuare senza inconvenienti qualsiasi tipo d'intervento; 
  3. Il Rodeo Gold presenta la massima efficienza potendo effettuare tutte le operazioni relative alla gestione delle erbe infestanti (devitalizzazione, controllo, gestione, bonifica) sia erbacee sia arboree: un unico prodotto per ogni esigenza 
  4. È biodegradabile e la sua tossicità risulta essere inferiore al sale da cucina (1,7), alla vitamina A (2,5), all aspirina (5), alla  nicotina e persino 26 volte meno della caffeina. 

Un prodotto dunque perfetto! Ma sarà davvero così?


*Il principio attivo del RODEO GOLD è il Glifosate e se la memoria non ci aiuta basta ripercorrere la storia della MONSANTO per capirne un po  di più e scoprire che è già tristemente noto e non di sicuro per i suoi pregi * 
Pubblicizzato dai produttori come un prodotto innocuo, il Glifosate è stato oggetto di numerose ricerche effettuate da istituti scientifici indipendenti che hanno invece provato quanto sia tossico sia per l uomo che per gli animali. Questo diserbante, nato come Roundup, è spesso utilizzato in coltivazioni Ogm ed è  presente in numerosi prodotti destinati all agricoltura. "Il Glifosate ha la caratteristica di durare pochi giorni ma degradandosi dà origine a metaboliti dannosi". Per tradurre: la sostanza di cui è composto il diserbante sparisce e si ha una trasformazione in sostanza attiva che in parte viene assorbita dal terreno. Che cosa comportano questi metaboliti ?  Secondo i risultati delle ricerche di Criigen, l esposizione a quantità molto basse di questo diserbante impedisce l azione degli androgeni, ormoni virilizzanti, innescando i danni al Dna delle cellule umane. Effetti  preoccupanti  affollano le riviste scientifiche, dovuti alla presenta nell ambiente di questo diserbante, sino ad ora sottovalutati per il fatto  che i produttori di antiparassitari presentano per lo più alle autorità  studi sugli effetti del Glyphosate da solo, mentre il miscuglio  commercializzato e per lo più non dichiarato è molto più attivo.

Ma non solo
Il Glifosate è la più frequente causa di problemi di avvelenamento in Italia  (SIAF   rapporto 2005) e disturbi di molte funzioni del corpo sono stati  riportati dopo l esposizione a normali livelli d uso.
Il Glifosate può essere causa di aborti spontanei e anche a dosi molto basse provocherebbe gravi danni neurologici, intestinali e cardiaci sugli embrioni. Studi rilevano  inoltre riduzioni della grandezza del capo, alterazioni genetiche nel sistema nervoso centrale, un incremento della  morte delle cellule del cranio e deformazione della cartilagine. Studi dimostrano che il glyphosate agisce come un distruttore dell attività della citocromo P450 aromatasi dei mammiferi a concentrazioni 100 volte inferiore a quelle consigliate nell'uso in agricoltura; questo è evidente sulle cellule della placenta umana dopo solo 18 ore

ecc...

L'ENPA denuncia: strage di gatti per il diserbante.
La sopravvivenza dell'umanità dipenderà dal nostro grado di competenza ecologica, dalla nostra capacità di comprendere i principi dell ecologia e di vivere in  conformità con essi.
Cosa vogliamo lasciare dietro di noi, la distruzione e l'inquinamento totale?
Fermiamoci un attimo, e riflettiamo. Finché siamo in tempo.

Non possiamo star fermi a guardare! Per questo ti invitiamo a scrivere insieme a Greenpeace e a tutta la Task Force per un'Italia Libera dagli OGM al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Nella sua funzione di Garante delle norme e della loro applicazione, chiediamo al nostro Presidente di intervenire con urgenza sulla Procura di Pordenone per  scongiurare ogni ipotesi di contaminazione da piante transgeniche.
Se come noi, vuoi impedire che gli OGM contaminino l'ambiente e l'agricoltura, invia anche tu la lettera al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.
http://t.contactlab.it/c/2000836/494/7063679/2922
Grazie!
dr. G. Paolo Vanoli - Giornalista (Albo speciale) - Consulente in Scienza della Nutrizione e Medicine Naturali - Webmaster di: www.mednat.org
 ------------------------------

Articolo stampato da STAMPA LIBERA: *http://www.stampalibera.com*

URL dell'articolo: *http://www.stampalibera.com/?p=14508*

Nessun commento:

Posta un commento

Condividi